06.10.2007 PREMIO INTERNAZIONALE DELLA PERFORMANCE
La Galleria Civica di Trento produrrà Alessandro Sciarroni, direttore artistico di Corpoceleste_laboratori teatrali, per la realizzazione di una performance intitolata Your girl, in concorso alla III edizione del Premio Internazionale della Performance che si svolgerà aDro (Tn) all’interno dei suggestivi spazi della Centrale Fies, il 5 e 6 Ottobre.
Il progetto di Sciarroni è stato selezionato da una commissione internazionale tra più di 170 candidature giunte da tutto il mondo. La performance che presenterà a Dro sarà il ritratto drammaturgico di Chiara Bersani, straordinaria interprete affetta da Osteogenesi Imperfetta e di Matteo Ramponi, performer di notevole sensibilità creativa. Al progetto partecipano Elisa Orlandiniin qualità di ideatrice e creatrice degli elementi visivi e Isabella Tagliaferri, la quale ha messo a disposizione degli artisti i suggestivi spazi seicenteschi del suo laboratorio, l’atelier“Poesie” di Piacenza, per la realizzazione dell’allestimento.
Yourgirlsacrifica i meccanismi della narrazione al sentimentalismo delle azioni deiperformer accompagnati dalle musiche pop di Debbie Gibson e Tiziano Ferro. Inprescindibilmente sedotto dal meccanismo teatrale, Sciarroni crea una performance che appartiene al territorio dell’arte contemponea all’interno della quale la drammaturgia di riferimento è un sentimento più che un testo. “Quello che mi interessa all’interno di questo lavoro” dice Sciarroni ” è dare a me stesso un’ ulteriore possibilità di mostrarmi in maniera sentimentale attraverso i corpi dei performer. Trovo che sia un ritratto molto sincero (e per questo motivo eccessivamente romantico…) dei sentimenti attraverso i quali Chiara e Matteo interpretano la vita e della posizione di questi sentimenti rispetto a me. A volte penso alla possibilità di affrontare in prima persona la performance, attraverso il MIO corpo; ma devo ammettere di non esserne ancora in grado. Sono stato guidato per tanti anni in qualità di attore e performer all’interno della straordinaria poetica di Lenz Rifrazioni, ed è stata un’ esperienza indescrivibile, tanto che nel momento in cui l’occhio che mi dirigeva è venuto a mancare, io non sono più in grado di muovere nessun gesto da solo. Il mio lavoro è anche il frutto di tutto questo.”
La performance inedita chiuderà il progetto semestrale che l’artista ha dedicato a Madame Bovary, attraverso lo studio del romanzo di Gustave Flaubert e la traduzione novecentesca che ne dà Giovanni Giudici all’interno della raccolta poetica intitolata La Bovary c’est moi. A partire da questi testi, Sciarroni aveva realizzato Come uno sbaglio al telefono, esito performativo degli allievi del laboratorio teatrale “Corpoceleste 01#” e If I wasyour girlfriend, spettacolo teatrale presentato in anteprima nazionale il 13 Agosto 2007 presso il Campo Comunale di Atletica Leggera di Porto d’Ascoli.
Insieme all’artista presenteranno i propri lavori Scoli Acosta (USA), Ei Arakawa (Giappone), Michele Bazzana (Italia), KikiBlood (USA), Søren Dahlgaard (Danimarca), Dj Balli (Italia), Eva e Franco Mattes (0100101110101101.org, Italia), MyBarbarian (USA), Matteo Rubbi (Italia), SedziaGlowny (Polonia), MeirTati (Israele).
La giuria chiamata a visionare le proposte del 2007 sarà composta da nomi di assoluto rilevo nel panorama dell'arte contemporanea italiana e internazionale quali Jimmie Durham (artista e performer, presidente della giuria), Giacinto Di Pietrantonio (critico, direttore della Galleria di Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo), Rune Gade (Professore Associato del Dipartimento di Arti e Studi culturali, Università di Copenhagen), An-MarieLambrechts (coordinatore artistico del teatro Toneelhuis di Anversa), David Weinstein (DirectorofPrograms al PS1, New York), Barbara Boninsegna (direttore artistico di drodesera FIES), Fabio Cavallucci (direttore artistico della Galleria Civica di Arte Contemporanea di Trento). Il vincitore, proclamato nel corso della serata del 6 ottobre, si aggiudicherà un premio in denaro della somma di 5.000 euro.